Il diabete è una malattia cronica caratterizzata da un aumento dei livelli del zucchero nel sangue, che il corpo non è in grado di riportare alla normalità. Esistono, principalmente, tre tipi di diabete: il diabete di tipo 1, tipico dell’età più giovanile e caratterizzato dalla ridotta o assente produzione di insulina; il diabete di tipo 2, il più frequente e insorge nelle persone adulte obese o in sovrappeso e nei soggetti anziani ed è caratterizzata dalla ridotta capacità dell’organismo di utilizzare l’insulina prodotta; e infine, il diabete gestazionale, che può insorgere nelle donne in gravidanza e in genere scompare dopo il parto, ma che può rappresentare un fattore di rischio per la futura comparsa di un diabete di tipo 2.

Se non corretti, elevati livelli del sangue possono portare a danni permanenti a reni, alla retina, al cuore e ai nervi periferici. Il diabete, qualsiasi tipo esso sia, può essere controllato solo tramite la dieta, l’esercizio fisico e se necessario la terapia farmacologica. La dieta che deve essere seguita in questi casi non è particolarmente difficile o restrittiva, tuttavia deve essere personalizzata in base alle abitudini del paziente e deve prestare particolare attenzione all’assunzione dei carboidrati, che dovrebbero provenire principalmente da alimenti ricchi di carboidrati complessi (es. pasta, pane, cereali…); inoltre, deve essere ricca di fibra, quindi ricca di verdura, frutta, legumi e cereali integrali, varia e bilanciata.

Attualmente, solo il diabete di tipo 2 è prevenibile e ciò è possibile solo seguendo un corretto e attivo stile di vita.

Privacy Preference Center