Iniziare una dieta richiede volontà e pazienza, spesso però piuttosto che intraprendere un percorso che ci porti ad un dimagrimento lento ma sano, ricorriamo a rimedi veloci ma dannosi per il nostro organismo e per la nostra salute. Infatti, una dieta troppo restrittiva e sbilanciata non fa dimagrire, ma piuttosto fa perdere peso e le due cose, anche se spesso vengono usate come sinonimi, sono molto diverse.
Per quanto riguarda i grassi da condimento, il maggiormente utilizzato nel bacino del Mediterraneo risulta essere l’olio d’oliva; un condimento di origine vegetale contenente grassi di qualità superiore e meno nocivi rispetto ai condimenti di origine animale.

La perdita di peso, infatti, spesso altro non è che una rapida perdita di chili che vengono sottratti al muscolo (massa magra) ed oltre ad essere dannosa per l’organismo, non consente di mantenere i risultati duraturi nel tempo, causando il cosiddetto effetto yo-yo. Quello che, invece, si dovrebbe indurre nel nostro organismo è il dimagrimento, cioè la perdita di massa grassa, che risulterà essere un percorso più lungo ma che potrà essere mantenuto nel tempo. Un altro difetto delle “diete fai da te”, essendo spesso monotone e sbilanciate, è quello di essere povere di alcuni nutrienti che sono essenziali per il funzionamento del nostro organismo; inoltre, possono provocare senso di stanchezza, mal di testa, crampi muscolari, stipsi, disturbi del sonno.

Perciò, quando si decide di intraprendere un percorso di dimagrimento è bene rivolgersi ad un professionista (dietologo, dietista o biologo nutrizionista), in modo da impostare un regime alimentare adeguato, sicuro e basato sulle abitudini alimentari e di vita del soggetto.

Privacy Preference Center